Cosa è successo ai britannici di una volta?


Ci furono tempi in cui gli inglesi facevano i propri interessi con estrema serietà, anche a costo di creare problemi permanenti in intere aree del mondo – prima fra tutte il Medio Oriente, e non solo. Secondo alcuni storici, furono tanto seri da lasciare che i tedeschi distruggessero Coventry per non fare capire al nemico che erano riusciti a comprendere il funzionamento di Enigma, la macchina con cui i nazisti codificavano i loro messaggi. 
Oggi stanno dimostrando, di fronte a una emergenza come quella del COVID19, una insospettabile indisciplina; e il loro degno premier Boris Johnson – sì, quello che voleva perseguire l’immunità di gregge e ha cambiato idea sotto il peso dei morti – se ne vanta dicendo che è solo perché loro amano la libertà più degli italiani e dei tedeschi, e quindi non si sottomettono con uniformità a regole imposte. 
Bravo il nostro Presidente Mattarella: “Anche noi italiani amiamo la libertà ma abbiamo a cuore anche la serietà”. 
Da qualche parte nell’aldilà, Churchill si sarà mangiato il sigaro per la rabbia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *